Impianto di scarico: struttura e componenti

Qui troverete preziosi e utili consigli per le officine sulla struttura e sul funzionamento di un impianto di scarico.

L'impianto di scarico ha originariamente il compito di convogliare i gas di combustione del motore verso l’esterno passando per la cabina di guida. I rumori causati dalla combustione vengono ridotti al volume ammesso dai silenziatori integrati. Per la depurazione dei gas di scarico, nei moderni veicoli con motori a combustione vengono installati anche catalizzatori o filtri antiparticolato.

Avviso importante per la sicurezza
Le informazioni tecniche e i suggerimenti pratici riportati di seguito sono stati redatti da HELLA per offrire un'assistenza professionale alle officine. Le informazioni contenute in questo sito web dovrebbero essere utilizzate esclusivamente da personale tecnico specializzato.

 

Struttura di un impianto di scarico: Informazioni di base

Essenzialmente, un impianto di scarico è costituito dai componenti collettore di scarico, raccordo a tre vie a Y, catalizzatore, filtro antiparticolato, pre-silenziatore, silenziatore centrale e silenziatore posteriore e dai relativi tubi di collegamento. A seconda del tipo di veicolo e di motore, i singoli componenti possono essere combinati in modi diversi. La struttura dell’impianto di scarico, il posizionamento e il dimensionamento dei componenti vengono adattati dalla casa costruttrice al rispettivo veicolo. Ciò consente di adattare in modo ottimale la resistenza del flusso e il livello di rumore al veicolo. Grazie alle proprietà fonoassorbenti del filtro antiparticolato, nei motori diesel in parte il pre-silenziatore può essere eliminato.

Nota!

Tutti i componenti dell’impianto di scarico di un veicolo a motore sono adattati gli uni agli altri. La modifica o l'installazione di parti di ricambio non autorizzate comporta la perdita dell’omologazione del veicolo.

Compito e funzionamento di un impianto di scarico: Funzionamento

Smorzamento acustico

Il rumore dei gas di scarico vero e proprio è prodotto dal flusso pulsante dei gas di scarico dei singoli cilindri. La riflessione e l'assorbimento possono essere utilizzati per attenuare l'energia sonora nell’impianto di scarico. I silenziatori svolgono questo compito e riducono i rumori generati dal motore a combustione, regolando al contempo la contropressione dei gas di scarico per ottimizzare la potenza del motore.

Riflessione

Nel silenziatore, vengono deliberatamente posizionati ostacoli nel flusso dei gas di scarico per riflettere le onde sonore e impedirne l'ulteriore propagazione. Questi ostacoli possono essere modifiche della sezione, deviazioni dei tubi o camere. In questo modo, le onde sonore vengono deviate e in parte annullate dalla sovrapposizione.

Assorbimento

Con l'assorbimento, il flusso dei gas di scarico passa senza ostacoli attraverso una o più camere nel silenziatore. Nelle camere si trovano un tubo perforato e materiale poroso come lana minerale o fibra di vetro. Le onde sonore attraversano i fori nel materiale di riempimento che assorbe le frequenze più alte.

 

Poiché entrambi i tipi di smorzamento acustico sono adatti a frequenze diverse, possono anche essere combinati in un unico silenziatore.

 

Oltre ai rumori della combustione, l’impianto di scarico genera anche rumori dovuti alle vibrazioni e alle frequenze naturali che vengono trasmesse alla carrozzeria attraverso gli elementi di fissaggio. Queste possono essere ridotte in modo mirato grazie al posizionamento e alla progettazione dei componenti, alle sospensioni elastiche o agli smorzatori di vibrazioni aggiuntivi.

Livello di rumore

Secondo la normativa UE, l'attuale valore limite ammesso per il livello di rumore per i nuovi tipi di veicoli a partire dal 01.07.2016 è fissato a 72–75 dB(A) a seconda della classe del veicolo.

 

Dal 1.07.2024, questo valore per i veicoli a motore sarà ridotto a 68–72 dB(A).