NON LASCIARTELA SFUGGIRE!

La newsletter HELLA offre gratuitamente informazioni su tutte le novità HELLA TECH WORLD con cadenza bimensile

Resta sintonizzato!
Mostra altre informazioni sulla nostra newsletter Nascondi altre informazioni sulla nostra newsletter
 

La newsletter gratuita HELLA offre informazioni su tutte le novità HELLA TECH WORLD con cadenza bisettimanale, quali:

  • Nuove istruzioni di riparazione specifiche per i veicoli
  • Informazioni tecniche, dalle nozioni basilari ai suggerimenti diagnostici
  • Novità di prodotto
  • Campagne di marketing e concorsi

A tal proposito occorre indicare solo l'indirizzo e-mail. Per annullare l'iscrizione alla newsletter, clicca qui.

Impianto lavafari

Qui troverete informazioni utili e suggerimenti importanti sul tema dell'impianto lavafari.

Gli impianti lavafari migliorano la visuale al buio prevenendo l'abbagliamento del traffico proveniente in senso opposto con la luce diffusa. Questa pagina vi illustra la struttura e il funzionamento degli impianti lavafari. Inoltre troverete qui suggerimenti utili per l'utilizzo dei sistemi rilevanti per la sicurezza ed istruzioni per la ricerca guasti in caso di anomalie.

Avvertenza importante sulla sicurezza
Le informazioni tecniche e i suggerimenti pratici riportati di seguito sono stati redatti da HELLA per fornire un supporto professionale alle attività svolte in officina. I dati forniti su questo sito Web devono essere utilizzati esclusivamente da personale tecnico specializzato.

 

LAVAFARI: INFORMAZIONI UTILI

I proiettori con illuminazione intensa sono molto soggetti all'abbagliamento a causa della sporcizia. Per questo motivo la legge prescrive per questi potenti proiettori oltre al regolatore automatico dell'assetto fari anche un impianto lavafari. Da diverso tempo per la pulizia dei proiettori si è affermato il principio del "getto d'acqua" al posto della "tergitura".

 

Proiettore pulito

  • Visibilità massima
  • Nessun abbagliamento

 

Proiettore sporco

  • Visibilità ridotta
  • Elevato abbagliamento

IMPIANTO LAVAFARI : STRUTTURA

Un impianto di lavaggio HELLA completo è costituito dai seguenti componenti:

  • Ugelli con camera a turbolenza con diversa ripartizione dell'acqua all'interno di impianti con ugelli statici o telescopici
  • Valvole d'innesto / valvola centrale
  • Gruppo flessibili con sistema di connessioni
  • Serbatoio dell'acqua con pompa centrifuga
  • Comando: centralina o relè temporizzatore elettronico

PRINCIPIO DI LAVAGGIO: FUNZIONAMENTO

Funzionamento descritto sull'esempio di un impianto con ugelli telescopici

Il detergente viene spruzzato ad alta pressione sul trasparente del proiettore in forma di goccioline. Le goccioline vengono create all'interno di speciali ugelli con camera a turbolenza.

 

Generalmente l'impianto lavafari viene azionato con l'impianto di pulizia del parabrezza. Ad ogni lavaggio del parabrezza, ritenuto necessario dal conducente, vengono puliti automaticamente anche i proiettori. Tale accoppiamento avviene solo se le luci sono inserite. Azionando la pompa centrifuga, questa spinge l'acqua in un cilindro, il cui pistone esce con la testa dell'ugello posizionata contro una molla a compressione portando gli ugelli in posizione di lavoro.

 

Fino al raggiungimento della posizione di lavoro, una valvola provvede innanzitutto a eseguire solo il movimento senza far penetrare l'acqua di pulizia proveniente dagli ugelli. Una volta raggiunta la posizione di lavoro, la valvola si apre e l'acqua viene spruzzata sui proiettori. Una volta disinserita la pompa, la molla di richiamo riporta il pistone in posizione di riposo. Un impulso di lavaggio dura circa 0,5 s negli ugelli fissi e circa 0,8 s negli ugelli telescopici (a causa del tempo di estensione).

SUGGERIMENTI PER L'UTILIZZO DELL' IMPIANTO LAVAFARI: CONSIGLI PRATICI

Alcuni detergenti, se usati in dosi eccessive, possono fare molta schiuma, in quanto gli ugelli con camera a turbolenza intensificano questo effetto.

 

  • La schiuma può rimanere attaccata al proiettore per diverso tempo, con conseguente disturbo nella distribuzione della luce.
  • Per questo è importante che il rapporto di miscelazione tra acqua e detergente sia sempre corretto.

IMPIANTO LAVAFARI DIFETTOSO: CAUSA DEL GUASTO

  • La pompa centrifuga non funziona
  • Tubo flessibile non a tenuta
  • Valvola intasata o difettosa
  • Ugello intasato
  • Braccio telescopico danneggiato

CONTROLLO DELL'IMPIANTO LAVAFARI: RICERCA GUASTI

Se azionando la funzione di lavaggio la pompa centrifuga non funziona (rumore di funzionamento chiaramente udibile nella modalità normale) controllare l'alimentazione elettrica compreso il fusibile.

 

Se, con la pompa in funzione, il getto di spruzzo dell'acqua è debole o unilaterale, le cause possibili sono:

 

Polarità della pompa motore eventualmente invertita:
controllare la polarità, dato che le pompe centrifughe funzionano nei due sensi di rotazione, solo la potenza idraulica è diversa.

 

Sistema non spurgato:
spurgare completamente il sistema azionando più volte senza pausa.

 

Tubo flessibile piegato o non a tenuta:
controllare la disposizione dei tubi flessibili ed eventualmente modificarla. Sigillare le perdite o riparare il tubo flessibile.

 

Ugelli o valvole intasati:
allontanare i corpi estranei lavando l'impianto.

 

Componenti gelati:
aumentare la quantità di antigelo. I componenti vengono congelati ma non danneggiati.

 

Se l'effetto pulente non è ancora perfetto, controllare la regolazione degli ugelli ed eventualmente modificarla in base alle indicazioni del costruttore.

IMPIANTO LAVAFARI OBBLIGATORIO: NORMATIVE

QUESTI SONO I REQUISITI PRINCIPALI IN EUROPA:
  • L'effetto pulente dei sistemi di lavaggio è soggetto a omologazione secondo la norma ECE R45.
  • Dal 1996 vi è l'obbligo al montaggio in caso di utilizzo di proiettori con lampadine a scarica in gas secondo la norma ECE R48.
  • Riserva di acqua per 25 o 50 cicli di lavaggio (classe 25, classe 50)
  • Effetto pulente di > 70% su un proiettore sporco fino al 20% del flusso luminoso originario
  • Funzionante fino a 130 km/h e da –10 °C a +35 °C