Controllare il sensore di temperatura dei gas di scarico

Conoscenze utili e preziosi consigli per il controllo del sensore di temperatura dei gas di scarico mostrato come esempio su una VW Passat 2.0 16 V TDI del 2015.

Nei modelli di veicoli moderni, sia diesel che a benzina, i sensori di temperatura dei gas di scarico sono installati in vari punti dell'impianto di scarico. Il sensore di temperatura dei gas di scarico rileva la temperatura, ad esempio, a monte del catalizzatore o del filtro antiparticolato diesel e la segnala alla centralina motore sotto forma di segnale di tensione. La centralina motore ha bisogno di questa informazione per controllare la composizione della miscela o la rigenerazione del filtro antiparticolato e quindi ridurre efficacemente le emissioni. Inoltre i sensori alta temperatura proteggono i componenti da un surriscaldamento critico nella zona in cui il flusso dei gas di scarico è caldo.

Importante avviso di sicurezza
Le informazioni tecniche e i suggerimenti pratici riportati di seguito sono stati redatti da HELLA per offrire un'assistenza professionale alle officine. Le informazioni contenute in questo sito web dovrebbero essere utilizzate esclusivamente da personale tecnico specializzato.

 

Nella punta di misura del sensore di temperatura dei gas di scarico è integrata una resistenza elettrica, il cui valore varia a seconda della temperatura. Queste resistenze sono chiamate termistori e si suddividono in due gruppi. A seconda del comportamento alla temperatura, si distingue fra termistori NTC e termistori PTC (Fig. 1).

 

Termistore NTC – resistenza con coefficiente di temperatura negativo (la resistenza diminuisce con l'aumentare della temperatura)

 

Termistore PTC – resistenza con coefficiente di temperatura positivo (la resistenza aumenta con l'aumentare della temperatura)

 

Il sensore di temperatura dei gas di scarico (EGTS) è di solito collegato direttamente alla centralina motore (ECU). Associato a un'ulteriore resistenza (RUP), il sensore forma nella centralina un collegamento in serie attraverso il quale viene ripartita una tensione elettrica. Il segnale viene misurato in corrispondenza del partitore di tensione e convertito in informazioni di temperatura in base a un algoritmo (Figura 2).

Sensore di temperatura dei gas di scarico: sintomi: Conseguenze

In caso di guasto del sensore di temperatura dei gas di scarico, possono verificarsi i seguenti effetti:

 

  • La spia dell'impianto di accensione lampeggia
  • La spia del filtro antiparticolato si accende
  • La spia del motore si accende
  • Aumento delle emissioni di gas di scarico (CO, NOx e HC)
  • Cattivo comportamento di marcia a causa di intervalli di rigenerazione più brevi del filtro antiparticolato
  • Aumento del consumo di carburante grazie a rigenerazioni più lunghe del filtro antiparticolato
  • Perdita di potenza a causa di rilevamento errato del grado di saturazione del filtro antiparticolato

Sensori di temperatura dei gas di scarico difettosi: Cause del guasto

Le seguenti cause possono essere responsabili del guasto del sensore di temperatura dei gas di scarico:

 

  • Alimentazione di tensione insufficiente
  • Danni esterni
  • Danni interni al cablaggio elettrico dovuti a forti vibrazioni nell'impianto di scarico
  • Temperature dei gas di scarico eccessivamente elevate a causa di difetti nel sistema di iniezione o nel trattamento della miscela

Controllare il sensore di temperatura dei gas di scarico: Ricerca guasti

Panoramica del sistema

Le seguenti informazioni sono illustrate utilizzando come esempio una VW Passat 2.0 16 V TDI del 2015. A seconda dell'equipaggiamento del veicolo, possono essere installati fino a quattro sensori di temperatura dei gas di scarico. La centralina motore monitora la temperatura a monte del catalizzatore, del turbocompressore e a monte e a valle del filtro antiparticolato diesel.

 

Nei veicoli senza catalizzatore SCR (Selective Catalytic Reduction) il sensore di temperatura dei gas di scarico a valle del filtro antiparticolato diesel non è necessario. In caso di un sensore di temperatura dei gas di scarico difettoso o di valori di uscita non plausibili, il sistema passa al funzionamento di emergenza o utilizza un valore sostitutivo per proteggere i componenti corrispondenti dal surriscaldamento. Segue la registrazione di un errore nella centralina motore e l'attivazione della spia del cruscotto.

Controllo con dispositivo diagnostico:

La funzione del sensore di temperatura dei gas di scarico viene monitorata dalla rispettiva centralina di sistema sovraordinata. Gli eventuali errori che si verificano vengono memorizzati nella memoria errori dell'unità di controllo e possono essere sostituiti con un dispositivo diagnostico idoneo. A seconda del sistema, è possibile visualizzare ulteriori parametri e utilizzarli per la ricerca guasti.

Codice di guasto

In questa modalità è possibile leggere e cancellare i codici di guasto memorizzati nella memoria guasti. È possibile inoltre richiamare informazioni sul codice di guasto.

  • Nel nostro esempio vengono visualizzati i codici di guasto 15709 e 5257 che indicano un guasto al sensore di temperatura dei gas di scarico 3.

Parametri

Questa modalità consente di visualizzare e valutare nella centralina i valori di misura attualmente forniti dal sensore.

 

  • L'illustrazione mostra un veicolo con tre sensori di temperatura dei gas di scarico
  • Il sensore 3 mostra un valore di meno 40 gradi, che può essere dovuto ad un'interruzione del cablaggio elettrico o ad un difetto del sensore.

Schemi elettrici

Per la ricerca guasti si possono utilizzare gli schemi elettrici specifici del sistema compresi tra i dati del veicolo. Qui è possibile leggere l'assegnazione dei PIN sul sensore di temperatura dei gas di scarico o i colori dei cavi e utilizzarli per eseguire ulteriori controlli. 

Istruzioni per la manutenzione e la riparazione!
  • Nell'ambito della ricerca guasti, dopo la diagnosi della centralina, si dovrebbe prima eseguire un controllo visivo dei componenti e della periferica nel vano motore.
  • Il sensore deve essere sostituito se il cavo di collegamento o la custodia del sensore sono danneggiati.
  • Se le filettature dei sensori di temperatura dei gas di scarico sono rivestite, non devono essere ulteriormente rivestite con pasta per viti a caldo.
  • I sensori di temperatura dei gas di scarico devono essere serrati con la coppia di serraggio specificata! Per i sensori di temperatura dei gas di scarico HELLA consigliamo una coppia di serraggio di 40 – 45 Nm.

 

Si prega di osservare anche le relative istruzioni di manutenzione e riparazione del rispettivo costruttore del veicolo!

Nota!

Le varie opzioni di diagnosi sono mostrate come esempio sul dispositivo diagnostico mega macs 77. La profondità di analisi e la varietà delle funzioni variano a seconda del costruttore del veicolo e dipendono dalla relativa configurazione di sistema della centralina.

 

Le illustrazioni schematiche, le immagini e le descrizioni servono a spiegare e illustrare il testo del documento e non possono essere utilizzate come base per le riparazioni specifiche del veicolo.