NON LASCIARTELA SFUGGIRE!

La newsletter HELLA offre gratuitamente informazioni su tutte le novità HELLA TECH WORLD con cadenza bimensile

Resta sintonizzato!

Mostra altre informazioni sulla nostra newsletter Nascondi altre informazioni sulla nostra newsletter
 

La newsletter gratuita HELLA offre informazioni su tutte le novità HELLA TECH WORLD con cadenza bisettimanale, quali:

  • Nuove istruzioni di riparazione specifiche per i veicoli
  • Informazioni tecniche, dalle nozioni basilari ai suggerimenti diagnostici
  • Novità di prodotto
  • Campagne di marketing e concorsi

A tal proposito occorre indicare solo l'indirizzo e-mail. Per annullare l'iscrizione alla newsletter, clicca qui.

SERBATOIO A CARBONE ATTIVO

Qui troverete informazioni di base utili e suggerimenti importanti sul tema del serbatoio a carbone attivo nei veicoli.

Il serbatoio a carbone attivo protegge l'ambiente da vapori di carburante incombusti. Questa pagina vi illustra il funzionamento del sistema, le cause dei guasti ed i possibili effetti dei malfunzionamenti sul motore. Inoltre questa pagina fornisce preziosi suggerimenti pratici sulla ricerca guasti del serbatoio a carbone attivo.

Avvertenza di sicurezza importante
Le informazioni tecniche e i suggerimenti pratici riportati di seguito sono stati redatti da HELLA per fornire un supporto professionale alle attività svolte in officina. I dati forniti su questo sito Web devono essere utilizzati esclusivamente da personale tecnico specializzato.

 

PRINCIPI DI BASE DEL SERBATOIO A CARBONE ATTIVO: PRINCIPI DI BASE

L'introduzione della regolazione Lambda nei veicoli con catalizzatore ha consentito di regolare tutte le emissioni di un veicolo dal punto di vista normativo.

 

Tra queste rientra anche l'evaporazione di carburanti (idrocarburi) dal serbatoio. Poiché tali cosiddetti idrogeni volatili non possono essere rilasciati nell'atmosfera, devono essere raccolti e stoccati temporaneamente per il riutilizzo. Per soddisfare le normative, vengono impiegati sistemi di raccolta e recupero dei vapori di carburante.

 

Un componente importante di tale sistema è il serbatoio a carbone attivo.

PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO DEL SERBATOIO A CARBONE ATTIVO: FUNZIONAMENTO

Il serbatoio a carbone attivo è collegato all'aerazione del serbatoio tramite il tubo di compensazione della pressione e serve a raccogliere il vapore di carburante che si genera con il riscaldamento e a stoccarlo temporaneamente.

 

Nel tubo di collegamento tra condotto di aspirazione e serbatoio a carbone attivo è alloggiata la valvola temporizzata. Non appena la regolazione Lambda è attiva, la valvola temporizzata viene azionata e il tubo tra condotto di aspirazione e serbatoio a carbone attivo viene abilitato. Il vuoto nel condotto di aspirazione consente di aspirare l'aria ambiente tramite un'apertura nel serbatoio a carbone attivo. L'aria aspirata attraversa il carbone attivo e rifornisce il motore con il carburante raccolto per la preparazione della miscela.

 

Poiché il sistema influisce sulla composizione della miscela, diventa attivo solo se la regolazione Lambda è in funzione.

SERBATOIO A CARBONE ATTIVO DIFETTOSO: SINTOMI

Sintomi in caso di guasto:

  • es. codice di guasto P0441: Sistema di sfiato serbatoio portata errata
  • Cattivo funzionamento del motore
  • Odore di benzina dovuto ai vapori di carburante in fuoriuscita

SERBATOIO A CARBONE ATTIVO DIFETTOSO: POSSIBILI CAUSE: CAUSA DEL GUASTO

Cause del guasto:

  • Comando dalla centralina mancante
  • Valvola temporizzata difettosa
  • Distruzione meccanica (incidente)
  • Tubazioni difettose

CONTROLLO DEL SERBATOIO A CARBONE ATTIVO: RICERCA GUASTI

NELLA RICERCA GUASTI PROCEDERE COME SEGUE:

  • Controllare la presenza di danni nel serbatoio a carbone attivo.
     
  • Controllare la presenza di danni e il corretto posizionamento / montaggio dei tubi, dei cavi e dei collegamenti.
     
  • Controllare la presenza di danni nella valvola temporizzata.
     
  • Controllare la presenza di danni e il corretto montaggio dei collegamenti elettrici della valvola temporizzata.
     
  • Controllare l'alimentazione di tensione e la massa. A tal proposito staccare il connettore dalla valvola temporizzata. A motore caldo occorre una tensione di circa ca. 11 – 14 volt (il motore deve essere caldo per attivare la regolazione Lambda, diversamente non è possibile azionare la valvola temporizzata).
     
  • Controllo con oscilloscopio: collegare il cavo di misurazione dell'oscilloscopio al cavo di massa della valvola temporizzata.
     
  • Impostazione dell'intervallo di misurazione, asse X = 0,2 secondi, asse Y = 15 volt.