NON LASCIARTELA SFUGGIRE!

La newsletter HELLA offre gratuitamente informazioni su tutte le novità HELLA TECH WORLD con cadenza bimensile

Resta sintonizzato!
Mostra altre informazioni sulla nostra newsletter Nascondi altre informazioni sulla nostra newsletter
 

La newsletter gratuita HELLA offre informazioni su tutte le novità HELLA TECH WORLD con cadenza bisettimanale, quali:

  • Nuove istruzioni di riparazione specifiche per i veicoli
  • Informazioni tecniche, dalle nozioni basilari ai suggerimenti diagnostici
  • Novità di prodotto
  • Campagne di marketing e concorsi

A tal proposito occorre indicare solo l'indirizzo e-mail. Per annullare l'iscrizione alla newsletter, clicca qui.

BACK

Connettività e guida autonoma: come il nuovo standard per la comunicazione mobile 5G rivoluzionerà il nostro futuro

01/16/2019

La nuova tecnologia di telefonia mobile 5G è destinata ad aumentare notevolmente il livello e la qualità delle comunicazioni. Questo sostengono gli esperti del settore digitale. La quinta generazione di questa tecnologia sarà infatti molto più veloce rispetto allo standard 4G/LTE e dunque in grado di aprire a nuove opportunità. Nel campo dell'utenza privata ma soprattutto nel settore industriale. A parere di tutti gli esperti infatti il 5G potrebbe avviare più di una rivoluzione contemporaneamente.
 

Il 5G sarà da dieci a cento volte più veloce del 4G. Ciò potrà tradursi in velocità reali in grado di raggiungere i quattro gigabyte di dati al secondo. Il 5G sarà dunque incredibilmente veloce. Così veloce da trasmettere i dati pressoché in tempo reale.
Questo aumento esponenziale della velocità sarà reso possibile in gran parte dall'uso della tecnologia a onde millimetriche. Al momento i dispositivi mobili e fissi operano in uno spettro di frequenze abbastanza ristretto, compreso tra 3 KHz e 3 GHz. Poiché il numero di tali dispositivi è in costante aumento, la trasmissione dei dati risulta sempre più lenta. Le frequenze inferiori a 6 GHz, ma soprattutto lo spettro delle onde millimetriche, che è compreso tra 30 e 300 GHz e che non è raggiungibile dai dispositivi mobili attuali, offre invece una larghezza di banda sufficiente.

 

Trasmissione dei dati in tempo reale
Naturalmente tutto ciò rende il nuovo standard di telefonia mobile molto interessante per i navigatori abituali, ma soprattutto per le imprese dell'industria automobilistica, che vedono in esso la possibilità di implementare applicazioni veramente rivoluzionarie.
Si parla a questo proposito di "Internet of Things" (Internet delle cose). Questo concetto descrive una infrastruttura IT globale capace di mettere in comunicazione oggetti fisici e virtuali. Ciò che un tempo appariva puramente teorico, se non addirittura fantascientifico, è ora assolutamente alla nostra portata.

 

5G farà decollare l'Internet delle cose e l'industria 4.0
L'Internet delle cose permetterà ad esempio di realizzare la tanto evocata industria 4.0, che consiste essenzialmente in una produzione di beni industriali intelligente, interamente connessa in rete e senza fili. In altre parole nel futuro digitale (e parzialmente già oggi) macchine e componenti saranno dotati di sensori che invieranno e riceveranno un flusso costante di dati. Ciò consentirà alle macchine di comunicare tra loro, come pure con altri settori dell'azienda, quali i reparti Distribuzione e Sviluppo.
Anche i clienti e i fornitori potranno essere integrati in questo sistema mediante interfacce, che consentiranno ad esempio a una macchina di conoscere lo stock magazzino, per poter effettuare automaticamente un ordine presso un venditore non appena le scorte sono vicine all'esaurimento. Non bisogna essere esperti del settore per capire che queste operazioni richiedono la trasmissione di enormi quantità di dati. Lo standard 4G, che diverrà presto obsoleto, non è in grado di gestire masse di dati così consistenti.
Altri megatrend che interesseranno i prossimi decenni richiederanno ugualmente la trasmissione di straordinarie quantità di dati in tempo reale.

 

Con la tecnologia 5G verso la guida autonoma
Ricercatori e sviluppatori lavorano già oggi alla mobilità del futuro, che sarà naturalmente "connessa". I veicoli comunicheranno con altri veicoli, con le infrastrutture che regolano il traffico, con persone umane e con altre reti. Ciò consentirà di inviare agli automobilisti avvisi relativi a code, incidenti stradali e disponibilità di posti di parcheggio.

 

Poiché questo tipo di connettività richiede comunicazioni ultraveloci in tempo reale, lo standard 5G è considerato decisivo per realizzare una guida altamente automatizzata o autonoma, in cui i conducenti vengono sollevati almeno in parte dalla necessità di guidare.
Ciò non dovrebbe comportare solo un aumento dei livelli di comfort. I ricercatori ritengono che la guida autonoma porterà anche un vantaggio in termini di sicurezza. Il numero di incidenti diminuirà in proporzione al grado di automazione raggiunto, poiché il 90% di essi è riconducibile a un errore umano.

 

Mentre la quinta generazione di telefonia mobile dovrebbe essere pronta per la commercializzazione entro il 2020, è probabile che la guida autonoma diventerà una realtà in un futuro un po' più lontano. Solo verso il 2030 potremo forse vedere circolare auto che guidano completamente in modo autonomo.